E’ una bulbosa dai fiori bianchi che si schiudono al sole. Simbolicamente rappresenta il risveglio della personalità.

Per chi ha subito un trauma o un grosso dolore, per chi pensa di aver perso il proprio equilibrio interiore. Smuove l’ energia che si è bloccata dentro di noi, aiuta le emozioni a fluire e ci spinge ad affrontare il dolore. Esso neutralizza gli avvenimenti traumatizzanti e rimette in moto i meccanismi autocurativi del corpo. Rappresenta “la grande madre”.

E’ collegato al potenziale spirituale del risveglio e del riorientamento (1990, Scheffer).

Nello stato negativo la persona vive in un dormiveglia mentale e spirituale